Ordina la pubblicazioni

I fatti

1816
Joseph Mohr compose a Mariapfarr im Lungau il testo di "Stille Nacht - Astro del Ciel" in forma di poesia.

1818
Alla vigilia di Natale Franz Xaver Gruber compose la melodia nella scuola di Arnsdorf. (comune di Lamprechtshausen)

1818
La prima di "Stille Nacht! Heilige Nacht! - Astro del Ciel" venne eseguita la vigilia di Natale nella chiesa di San Nikolaus - San Nicola a Oberndorf, vicino Salisburgo, da Franz Xaver Gruber e Joseph Mohr. Ex chiesa di San Nikolaus Nashita della canzone:
Qui nel 1818 risuonò per la prima volta "Stille Nacht! Astro del Ciel". Ex chiesa di San Nikolaus - San Nicola a Oberndorf bei Salzburg.

Prima esecuzione - Oberndorf bei Salzburg, 1818

"Il 24 dicembre 1818 Josef Mohr, allora assistente parrocchiale della nuova chiesa parrocchiale di San Nikolaus - San Nicola ad Oberndorf, consegnò all’organista Franz Gruber (che all’epoca lavorava anche come insegnante presso la scuola di Arnsdorf) il testo di una poesia pregandolo di comporre una melodia adatta ad essere cantata da due voci soliste accompagnate da coro e chitarra." Così narra Franz Xaver Gruber il 30 dicembre 1854 nelle sue “"Autentiche motivazioni - Nascita del canto di Natale Stille Nacht! Heilige Nacht!- Astro del Ciel"”. Il 24 dicembre 1818 Gruber consegnò la sua partitura a Mohr, che aveva un buon talento musicale. La canzone piacque e fu quindi cantata durante la Messa di Natale: Mohr cantò la parte del tenore e accompagnò con la chitarra, mentre Gruber intonò il basso. La canzone riscontrò “grande plauso” da parte della popolazione di Oberndorf. (composta principalmente da marinai del Salzach e costruttori di navi) Nashita della canzone:
“Stille Nacht!“ - Cappella commemorativa di “Astro del Ciel” con le rovine della vecchia chiesa di S. Nikolaus sullo sfondo.

Nelle “Autentiche motivazioni” non viene spiegato il vero motivo che portò alla nascita della canzone. Alcuni ritengono che il vecchio organo positivo della chiesa fosse rotto e che per questo Mohr e Gruber abbiano composto una canzone per chitarra. Sono nate molte leggende e racconti romantici attorno alla prima esecuzione di "Stille Nacht - Astro del ciel", che arricchiscono la storia di aneddoti e particolari.

Parole della canzone - Mariapfarr, 1816

Oggi sappiamo che Mohr compose il testo della canzone già nel 1816, quando era assistente parrocchiale a Mariapfarr in Lungau. L’unica versione di “Stille Nacht! - Astro del ciel” firmata da Mohr e ritrovata nel 1995 riporta la scritta: "Text von Joseph Mohr mpia Coadjutor 1816". (Testo di Jospeph Mohr mpia Coadjutor 1816) La copia è precedente al 1830 e, in base ai risultati delle analisi, la data “1816” si riferisce al momento in cui il testo fu composto. Il documento riporta anche la riga "Melodie von Fr: Xav: Gruber (Melodia di Fr. Xav. Gruber)" e in questo modo chiarifica definitivamente la questione riguardante la paternità della canzone. Mohrs Wirkungsstätte 1816-1817 Pfarrkirche von Mariapfarr im Lungau Parrocchia di Mariapfarr im Lungau, dove Mohr lavorò nel 1816-1817.

Sfondo storico Wohnung Grubers in Arnsdorf, heute Museum Nashita della canzone

"Stille Nacht! - Astro del ciel" fu composta in un’epoca molto difficile; le guerre napoleoniche erano terminate e l’Europa aveva ricevuto un nuovo ordine a seguito del Congresso di Vienna. Come conseguenza della secolarizzazione, il Principato arcivescovile di Salisburgo aveva perduto la sua indipendenza e venne smembrato; una parte passò nel 1816 alla Baviera, mentre una più consistente all’Austria. Il luogo in cui si tenne la prima di "Stille Nacht!- Astro del ciel", Oberndorf bei Salzburg, fu separato da quello che prima era il centro della città situato nel Laufen (oggi Baviera, Repubblica Federale di Germania), in quanto il Salzach divenne confine di Stato. Per secoli il fiume aveva costituito la base del benessere nella regione di Laufen/Oberndorf. La navigazione, i marinai, i costruttori navali stavano quindi per andare incontro a periodi di grande insicurezza. Proprio durante questa fase Mohr giunse a Oberndorf e vi rimase dal 1817 al 1819.

Mariapfarr, dove aveva precedentemente prestato servizio (1815-1817), aveva molto sofferto sotto le truppe di occupazione bavaresi. Proprio in corrispondenza di questi tempi così duri, il testo della quarta strofa di "Stille Nacht!- Astro del ciel" assume un significato molto particolare: in esso viene infatti espresso un grande bisogno di pace.

Bibliografia:

Gassner, Josef: Franz Xaver Grubers Autographen von Stille Nacht Heilige Nacht mit der Geschichte des Liedes. (“Copie autografe di Franz Xaver Gruber di “Astro del ciel“ con la storia del canto”), Oberndorf, 1968. (In lingua tedesca)
Hochradner, Thomas / Walterskirchen Gerhard, ed.,: Weihnachtslied "Stille Nacht! Heil´ge Nacht!". Faksimile der frühesten autographen Fassung (Handschrift von Joseph Mohr) hg. vom Salzburg Museum.- Salzburg 1995. (“Canto di Natale “Astro del ciel!“. Facsimile della prima versione autografa (firmata da Joseph Mohr)”), edito da Salzburg Museum, Selke Verlag, Salzburg, 1995. (In lingua tedesca)

Loading